Un ordine del giorno per l'Ufficio Postale di Diacceto

"Armonizzazione" dell'orario di apertura degli uffici postali.

E' questo il termine utilizzato da Poste Italiane per comunicare agli Enti e alla cittadinanza il fatto che alcuni uffici postali ridurranno l'orario di sportello.
Per quanto riguarda il Comune di Pelago, l'Ufficio postale interessato è quello di Diacceto, che sta già effettuando la chiusura totale il venerdì (escluso la prima settimana del mese), e una chiusura anticipata il sabato (le 12,30 invece che le 13,30 come negli altri giorni della settimana).
Il Sindaco di Pelago Renzo Zucchini ha partecipato al recente incontro svoltosi tra l'Uncem Toscana (l'associazione che riunisce i comuni montani) e Poste Spa, dal quale è arrivato un impegno di entrambe le parti a trovare un percorso comune, aprire un tavolo e studiare sinergie che consentano di dare un servizio efficiente ai cittadini e garantire un buon servizio sul territorio.
"Il servizio che viene svolto dagli Uffici Postali - afferma Zucchini - è fondamentale, in particolare nei piccoli centri. Ci sono persone che hanno difficoltà a spostarsi presso un altro sportello: penso in particolare agli anziani, che nell'Ufficio postale hanno un vero e proprio punto di riferimento, anche per il ritiro delle pensioni."
Un pensiero riportato nell'ordine del giorno che il Gruppo del Centrosinistra presenterà nella prossima seduta del Consiglio della Comunità Montana della Montagna Fiorentina, il cui obiettivo è quello di salvaguardare, oltre all'Ufficio Postale di Diacceto, anche quello situato a Cancelli nel comune di Reggello. I consiglieri di centrosinistra invitano Poste Italiane a rivedere la propria decisione circa la cosiddetta "armonizzazione" dell'orario di apertura degli Uffici postali di Diacceto e Cancelli.